Regione Marche

Altre Notizie

27 Febbraio 2008

UN BILANCIO DI QUALITA'

Martedì 26 febbraio è approdata in Consiglio Comunale la manovra di bilancio che focalizza e indirizza le scelte programmatiche del 2008. Senza entrare nel dettaglio delle cifre e delle opere pubbliche, vorrei illustrare i “contenuti” in considerazione dei quali lo strumento finanziario è stato concepito.
Due le esigenze – apparentemente contrastanti – che abbiamo cercato di conciliare: non gravare sulle tasche dei cittadini, ma imprimere un’accelerazione con progetti di grossa qualità, come si conviene a metà mandato. Per il secondo anno consecutivo, come anticipato, non tocchiamo tasse e tariffe. Siamo tra i pochi a non ricorrere ad aumenti delle imposte per compensare i minori trasferimenti dello Stato, ma lo consideriamo un gesto di rispetto nei confronti dei cittadini, che ci auguriamo comprendano lo sforzo di un’Amministrazione che intende muoversi con scelte mirate più che impressionare in “quantità”. 
Ci sono al contempo progetti rilevanti su cui puntiamo con forza. Prenderà corpo il piano per il nuovo polo scolastico che sorgerà nelle vicinanze dell’Itis.  Entro l’anno si effettuerà il bando per l’assegnazione degli imponenti lavori che concentreranno le due scuole medie dotandole di palestra e auditorium.
La spesa complessiva di 6 milioni di euro verrà finanziata tramite alienazioni e permute ponendo in contropartita quattro strutture – attualmente di proprietà comunale – a copertura dell’intera cifra. Di notevole spessore anche l’intervento sul “balcone” di Porta Marina per la cui ristrutturazione abbiamo messo in bilancio 750.000 Euro, che includono la riqualificazione botanica, il rifacimento dei bagni pubblici e la sistemazione della scalinata di via Ugo Bassi con annessa illuminazione. Un ulteriore stanziamento è previsto per la strettoia delle Fornaci, dove finalmente si è raggiunto l’accordo con tutti i proprietari coinvolti nell’arretramento della sede stradale.
In tema di viabilità e sicurezza, prosegue l’opera di “bonifica” della rete viaria: come nei propositi elettorali, vogliamo consegnare entro la fine del mandato un fondo decoroso alla città.
Non solo. Dopo tante chiacchiere, siamo finalmente ad un punto di svolta anche per quanto riguarda l’annosa questione della rotatoria di San Rocchetto. Grazie all’azione sinergica e al “pressing” con la Provincia, abbiamo ottenuto dall’Anas il finanziamento totale di un’opera che attendiamo impazienti da tempo; si riduce, dunque, la quota-parte di competenza del Comune ed entro l’anno si vedrà materialmente l’avvio dei lavori.
Ed è questo che conta veramente.

Mirco Soprani
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto