Regione Marche

Altre Notizie

30 Ottobre 2007

Settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile
Comunicato

La drammatica urgenza della lotta ai cambiamenti climatici è ormai ampiamente percepita, ma tale presa di coscienza non è ad oggi ancora accompagnata da un concreto mutamento degli stili di vita e dei sistemi produttivi. Per questa ragione l’Unesco ha indetto dal 5 all’11 novembre con il motto “alt ai cambiamenti climatici! riduciamo la co2” la settimana Nazionale sull’educazione allo sviluppo sostenibile. Anche a Castelfidardo si terranno numerose iniziative coordinate dalla Fondazione Duca Roberto Ferretti di Castelferretto (in collaborazione con Italia Nostra onlus sez. di Castelfidardo, il CEA “Selva di Castelfidardo”, il Labter della Provincia di Ancona, gli assessorati all’Ambiente della Regione Marche, della Provincia di Ancona e del Comune di Castelfidardo , l’ARE “Agenzia per il Risparmio Energetico”, l’Arpam, l’Agenda 21 di Ancona, il Lions club Recanati – Loreto, gli istituti Comprensivi Castelfidardo e Mazzini e l’ITIS A. Meucci Castelfidardo). L’accento sarà posto su tutte quelle azioni educative e di sensibilizzazione volte a incoraggiare cittadini, imprese ed enti pubblici a contribuire con le loro piccole e grandi scelte all’abbattimento dei gas “serra”. Il tema consente di affrontare altre problematiche connesse alla sostenibilità dello sviluppo, quali ad esempio la mobilità, l’industria, l’agricoltura, il turismo e gli aspetti sociali del tessuto urbano. Come attività propedeutica, mercoledì 24 ottobre presso l’ITIS A. Meucci di Castelfidardo il dott. Alessandro Rabini direttore dell’agenzia per il risparmio energetico della provincia di Ancona, ha tenuto un seminario sulle fonti rinnovabili ed il risparmio energetico.Erano presenti circa 100 ragazzi dell’ITIS e degli istituti comprensivi “Mazzini” e “Castelfidardo”.Lunedì 5 novembre si aprirà uno stand-gazebo a Piazzale Don Minzioni, dove studenti e volontari, divulgheranno alla cittadinanza opuscoli vari sui cambiamenti climatici, il risparmio energetico e le fonti rinnovabili. Per tale occasione gli studenti hanno stilato un questionario per rilevare il comportamento di un campione di cittadini fidardensi, sul quale lavoreranno nel corso dell’anno scolastico. Il 6/11 presso la zona industriale del Cerretano la prov. di Ancona metterà in opera la stazione di rilevamento dell’inquinamento atmosferico e delle polveri sottili.Venerdì 9 novembre si terrà il convegno dal titolo:” La provincia di Ancona verso il primo piano energetico”. Ad aprire i lavori sarà l’assessore all’ambiente del Comune di Castelfidardo Sergio Serenelli. Seguiranno gli interventi di : Alessandro Rabini, direttore Agenzia per il Risparmio Energetico di Ancona, Nino Bucci, esperto “Eco-schools” per le Marche, Ranieri Bocchini responsabile UTC Castelfidardo, Francesco Forti Lions Club Recanati – Loreto, poi l’ l’ITIS A. Meucci di Castelfidardo presenterà il lavoro dei ragazzi per l’abbattimento della CO2.Concluderà il convegno la relazione dell’assessore all’ambiente della Provincia di Ancona Marcello Mariani sul piano energetico provinciale. I lavori saranno coordinati da Eugenio Paoloni, presidente della Fondazione Ferretti. La settimana si concluderà sabato 10 con la visita delle scuole alla stazione di rilevamento dell’inquinamento atmosferico, i dati rilevati illustrati da esperti, saranno utili per il lavoro che le scuole svolgeranno durante tutto l’anno scolastico sulla Sostenibilità del Territorio.

Fondazione Ferretti
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto