Regione Marche

Altre Notizie

25 Agosto 2016

Raccolta, servono viveri stop agli indumenti
Comunicato

Una commovente gara di solidarietà: i fidardensi stanno rispondendo in maniera massiccia e generosa all’appello lanciato dal punto di raccolta di generi di prima necessità da destinarsi alla popolazione colpita dal sisma istituito in piazza Leopardi. Raccolta che prosegue fino a sabato ma che d’ora in poi deve limitarsi ai soli viveri. “Siamo in contatto diretto con l’Amministrazione Comunale di Ascoli di cui recepiamo le esigenze e con gli enti preposti al coordinamento e allo smistamento del materiale – spiega l’assessore Ilenia Pelati -; la priorità ora sono le derrate alimentari, per cui invitiamo a non recapitare più indumenti e altri oggetti di cui non c’è attualmente richiesta urgente. La partecipazione popolare è stata notevolissima: sono già partiti quattro furgoni con quintali di scatoloni pieni di merce: ringraziamo sentitamente il gruppo locale di Protezione Civile, la Polizia Locale, tutti i privati cittadini che stanno contribuendo, i volontari che si sono messi a disposizione e in particolare Francesca Ascani da cui è partita l’idea di dare vita a questo meccanismo solidale fatto proprio dall’Amministrazione, gli imprenditori che hanno offerto i veicoli per il trasporto (Color System di Emo Romoli, Robert Bloch, Mirco Malizia e Paola Pellegrini)”. E se l’attività di raccolta si svolge sino a sabato, le unità di protezione civile si danno il cambio sui luoghi terremotati, mentre due agenti del Comando si recheranno nell’ascolano a supporto della viabilità.

Lucia Flaùto
Comune di Castelfidardo
Raccolta, servono viveri stop agli indumenti
Eventi della Vita associati

Comune di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto