Regione Marche

Altre Notizie

23 Giugno 2014

Premio di fisarmonica, iscrizioni entro il 24 agosto
Comunicato

Freschezza, rinnovamento e varietà dell’offerta nel solco di una nobile tradizione. Il “Premio e concorso internazionale Città di Castelfidardo per solisti e complessi di fisarmonica” (P.I.F.) si appresta a scrivere un’altra pagina nella storia dello strumento lanciando la 39esima edizione, in cartellone dal 18 al 21 settembre ma già definita nei contenuti e aperta a ricevere (entro il 24 agosto) il flusso di iscrizioni.

Un programma all’insegna delle novità: dalla direzione artistica del maestro Roberto Lucanero alla diversa e più ampia impostazione delle categorie, dalla gestione della rassegna che torna sotto il diretto controllo di Comune e Pro Loco senza nulla togliere alla qualità, al maggiore coinvolgimento della città tutta tramite una primizia assoluta come la notte della musica”, spiega il sindaco e assessore alla cultura Mirco Soprani.

Il nucleo portante, ossia l’aspetto concorsuale, torna infatti all’antico (quattro giorni di audizioni) per aprirsi a nuove frontiere. Oltre alle sezioni di musica classica e leggera, irrompe la world music e grazie alle collaborazioni instaurate, il Pif crea una rete virtuosa che permetterà ai partecipanti di ottenere concerti premio all’estero, vedi la partnership con il festival portoghese Sete Sois Sete Luas, il concerto a Mons (Belgio), la selezione nazionale per l’accesso alla Coupe Mondiale Cia di Salisburgo.

Per incentivare la partecipazione, il Comune ha deciso di concentrare lo sforzo economico sull’ospitalità: confermate le agevolazioni già accordate lo scorso anno, che prevedono la gratuità dell’iscrizione (termine ultimo domenica 24 agosto, moduli sul sito ufficiale: www.pifcastelfidardo.it) e del soggiorno per i primi cento orchestrali e i primi 50 solisti iscritti presso strutture convenzionate (una notte per i concorrenti italiani, due per gli stranieri). “Vogliamo che Castelfidardo rimanga un trampolino di lancio per i giovani, che la fisarmonica sia strumento per tutte le generazioni e le stagioni, riavvicinando l’intera popolazione all’evento tramite l’appetibilità delle iniziative collaterali in tre sale (saranno decine ma di alta qualità) e una suddivisione più razionale delle giornate, pensate per filoni musicali”, conclude Soprani.

Il palinsesto delle cinque serate di gala al teatro Astra (anch’esse ad ingresso gratuito) si lega alle proposte di Musei in Musica, lasciando spazio anche alla grande notte della musica che sabato 20 settembre avvolgerà varie zone della città con performance e concerti dei generi più vari.

Lucia Flaùto
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto