Regione Marche

Altre Notizie

27 Gennaio 2012

Le "Giornate della memoria" al Laeng – Meucci
Comunicato

“Vorrei che i giovani si interessassero a questa mia storia unicamente per pensare, oltre a quello che è successo, a quello che potrebbe succedere e sapere opporsi, eventualmente, a violenze del genere”

In queste parole il testamento spirituale e la grande lezione di Giorgio Perlasca, che nell’inverno del 1944/1945 a Budapest, pressoché da solo, riuscì a salvare dallo sterminio nazista migliaia di ungheresi di religione ebraica, inventandosi un ruolo, quello di console spagnolo, lui che non era né console né spagnolo. La sua straordinaria vicenda sarà raccontata nell’Aula Magna dell’ Ipsia Laeng di Osimo, in occasione della Giornata della Memoria, venerdì 27 gennaio alle ore 10, da Carlotta Zavattiero, giornalista e scrittrice padovana, autrice insieme a Dalbert Halleistein del libro “Perlasca. Un italiano scomodo”.

La prima questa di una serie di iniziative promosse dall’Istituto di Istruzione Superiore Laeng –Meucci, nelle sue sedi di Osimo e Castelfidardo, con la preziosa collaborazione del Comune di Osimo, del Comune di Castelfidardo, del Circolo Culturale Ju-ter Club di Osimo e il patrocinio dell ‘Anpi e della Comunità Ebraica di Ancona, insieme per non dimenticare la Shoah, l’annientamento del popolo ebraico, l’orrore dell’antisemitismo e dell’antisionismo, con la profonda convinzione che il Giorno della Memoria, istituito con la legge n.211 del 20 luglio del 2000, rappresenti uno strumento di conoscenza indispensabile per educare alla pace, alla tolleranza e alla fratellanza.

Mercoledì 01 febbraio 2012 alle ore 10, nella sede dell’ Itis Meucci di Castelfidardo, alla presenza del Presidente della Comunità Ebraica di Ancona Bruno Cohen, studenti e docenti potranno ascoltare le prolusioni di due autorevoli storici, il prof. Primo Fornaciari “In Memoria del soldato Mejler. La brigata ebraica in Italia” e il prof. Ruggero Giacomini “ Il movimento di liberazione nelle Marche” , a seguire assisteranno alla toccante cerimonia presieduta dal Ministro di Culto della Comunità Ebraica di Ancona Nahmiel Ahronne, nel corso della quale nel giardino dell’Istituto verrà piantato un albero, in ricordo dei “Giusti tra le nazioni”, tutti i non ebrei che, a rischio della propria vita, si sono assunti una responsabilità nei confronti del genocidio e hanno cercato di salvare vite di ebrei.

I due incontri saranno impreziositi dalla partecipazione di Franca Ascoli, Presidente Onorario della Comunità Ebraica di Ancona, Paola Ascoli Barone, figlia dell’ammiraglio anconetano Aldo Ascoli che dopo una brillante carriera perse diritti civili e lavoro a causa delle leggi razziali del ’38 e Frida Di Segni, scrittrice e sorella di Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma.

Nella serata di mercoledì 01 febbraio alle ore 21, presso il Teatrino Campana di Osimo si terrà, dopo la prima edizione dello scorso anno, il II Concerto della Memoria con i maestri Federico Paolinelli, Cristian Riganelli e Gioele Zampa, durante il quale la musica sarà alternata a letture dell’attore Luca Talevi e degli studenti dell’Isis.

ISIS Osimo – Castelfidardo
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto