Regione Marche

Altre Notizie

15 Marzo 2008

“ConerianaCult”, una ventata di novità
Comunicato

Una ventata di novità, un progetto originale per il territorio avviato in germe lo scorso anno sul quale l’Amministrazione Comunale oggi investe con forza nella convinzione che “scommettere sulla qualità sia la mossa migliore per promuovere la formazione civica della comunità e vivere il nostro tempo più consapevolmente”. Così l’assessore alla cultura Moreno Giannattasio ha introdotto stamattina presso il Salone degli Stemmi la presentazione dell’attività di “ConerianaCult”, associazione che con grande slancio di idee ed energie fresche sarà l’anima promotrice di incontri con grandi personaggi della cultura, del giornalismo e dell’arte, rendendo Castelfidardo capofila di un’iniziativa seguita con interesse  anche da altri Enti: Provincia, Regione, Comuni di Camerano e Polverigi.  Dal 30 marzo a fine settembre, la programmazione è articolata su 25 appuntamenti: uno (o più d’uno) alla settimana in ogni città, affrontando tematiche d’attualità e interesse sociale attraverso il “libro” e il suo autore. A caratterizzare un palinsesto che al di là degli appuntamenti già calendarizzati ha in serbo gustosissime sorprese (alcune delle quali già annunciate, come il Dj Linus e Lilli Gruber), sarà la location e la disponibilità dell’ospite. “I personaggi invitati, tutti di spessore Nazionale, non si limiteranno ad una performance – ha spiegato Giannattasio – ma si metteranno in gioco, aprendo un dialogo e un arricchimento culturale con gli spettatori. Gli eventi sono inoltre programmati in angoli tipici, come il Monumento Nazionale e la Chiesa di S.Francesco (dove verrà presto allestita anche una mostra di dinosauri di dimensioni reali), valorizzando così l’immagine e la promozione della città: basti pensare che il video dell’incontro al Parco delle rimembranze con Marco Travaglio dello scorso anno ha avuto migliaia di contatti su internet, rimanendo così nella memoria di tanti”. Il presidente della ConerianaCult Giampiero Bartolini ha ringraziato l’Amministrazione Comunale, “che ci ha permesso di sviluppare un progetto ambizioso nato dalla collaborazione con il direttore artistico Alessandro Torri, che porta l’esperienza di una grande città come Torino. Abbiamo cercato di capire se la formula può funzionare anche in un piccolo centro: la risposta positiva alla sperimentazione dell’estate scorsa ci ha rincuorato. Un ringraziamento va a tutta la struttura della ConerianaCult e alla Xplace che ha concepito un sito www.conerianacult.it molto dinamico”. Dopo le parole di apprezzamento del Sindaco Mirco Soprani che ha lodato “il coraggioso salto di qualità impresso all’impostazione culturale, fornendo un’offerta di spessore informativo sempre più elevato che ora, come un cerchio, si va allargando”, Alessandro Torri ha presentato gli appuntamenti dei primi due mesi, che affiancheranno all’approfondimento, intermezzi musicali più lievi e contributi di artisti locali. Si comincia già domenica 30 marzo con Bruno Tinti, procuratore aggiunto presso il Tribunale di Torino, e Sandro Ruotolo, inviato storico di Michele Santoro, che presenteranno il libro “toghe rotte”. Poi, Giulietto Chiesa e Beatrice Borromeo (4-5 aprile) che prenderanno spunto dal film “Zero” per raccontare il “vero” 11 settembre; il giornalista del Corsera Claudio Sabelli Fioretti (11 aprile), Daniela Biacchessi (17 aprile) con la Gang, il cabaret de “Gli esperti rispondono” (18 aprile), il tenente-comandante dei Ris Luciano Garofano (19 aprile, La Fenice di Osimo) che documenterà alcuni delitti italiani impuniti ed Antonio Malagrida (24 aprile), autore de “La tenda dello zingaro”. In arrivo anche Toni Capuozzo, Peter Gomez, Massimo Cotto con Massimo Bubbola, Marco Travaglio, Paolo Crepet, Marcello Veneziani con una retrospettiva 40 anni dopo sul ’68 e i reporter dal “fronte” Ennio Remondino, Livio Senigalliesi e Domenico Affinito. Insomma, un cantiere di idee in continuo movimento che avrà i suoi punti di riferimento nella Pro Loco e nella sala della musica Onstage, dove è possibile ritirare una “card” per avere un posto assicurato a tutti gli spettacoli.

Lucia Flaùto
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto