Regione Marche

Altre Notizie

28 Febbraio 2011

By pass all`Acquaviva

Era uno degli impegni forti di questo percorso amministrativo, assunto per dare ossigeno ad una delle zone più critiche della viabilità cittadina, contestualizzandolo in un’operazione assai più vasta cui abbiamo dedicato la massima attenzione. Ora l’intesa c’è. La bretella di collegamento tra via Marx e via Che Guevara si farà. L’intervento rientra nell’ottica complessiva di riqualificazione e potenziamento della viabilità nella Valmusone, che vede Provincia e Comune già impegnate nell’allargamento della S.P. n. 3, nel progetto di completamento delle intersezioni che vanno dalla zona Acquaviva al Cerretano eliminando i pericolosi incroci a raso e garantendo la cerniera infrastrutturale tra la S.S. 16 Adriatica e la S.S. 76 Vallesina. Il nuovo by-pass decongestionerà il centro abitato del quartiere sia a livello di smog che di traffico, tagliandolo con un asse che andrà ad unire le complanarie esistenti. In attuazione delle indicazioni del piano regolatore vigente, si costruirà cioè una strada pubblica di indubbia utilità su un tratto a tutt’oggi privato, per la cui acquisizione le trattative sono ormai in fase molto avanzata. Il meccanismo parte infatti grazie a questo primo atto concreto: la cessione al Comune da parte della Delegazione Pontificia del terreno in oggetto, un atto che al momento in cui ci leggete questo numero del mensile, potrebbe essere già stato deliberato e messo nero su bianco. Grazie a questa indispensabile mossa preliminare, il complesso procedimento può partire. Materialmente, come ogni grande opera, occorrerà del tempo per espletare tutti i passaggi burocratici ed aprire il cantiere, ma i termini dell’accordo per la realizzazione sono stati già definiti in un paio di incontri svoltosi nel mese scorso con l’assessore provinciale Virili. La Provincia assumerà l’incarico della progettazione e direzione dei lavori, mentre il nostro Comune metterà a disposizione la somma necessaria per costruire la bretella – stimata in circa 900.000 € – da introitare come contributo connesso a nuove lottizzazioni, in attuazione alle disposizioni della variante al P.R.G. recentemente approvata. E’ un altro tassello importante per migliorare i collegamenti già avviati dalla Provincia, dare risposte e soluzioni compatibili con l’ambiente, mantenendo la promessa di stare al servizio con la stessa passione sino all’ultimo giorno di questo mandato. I frutti di questo lavoro si vedranno all’inizio del prossimo anno, ma ci interessa che siano risultati che rimangono per sempre a disposizione della città.

Mirco Soprani
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto