Regione Marche

Altre Notizie

2 Settembre 2016

“Giuro di osservare lealmente la Costituzione”: una formula sintetica ma densa di valori, significati, responsabilità. Il sindaco Roberto Ascani l’ha recitata il 7 luglio indossando la fascia tricolore in un Salone degli Stemmi gremito, ove hanno preso posto le rappresentanze consiliari in carica fino al 2021. La seduta di insediamento è stata introdotta dal consigliere anziano Mirco Soprani in un ideale passaggio del testimone con il suo successore. Tra i primi atti adottati funzionali allo svolgimento dei lavori, l’elezione del presidente del Consiglio, figura di garanzia individuata in Damiano Ragnini, che ha ottenuto 11 voti staccando Tania Belvederesi (5) proposta dai banchi dell’opposizione, la comunicazione della composizione di Giunta sulla base delle nomine già ratificate e la costituzione dei gruppi consiliari: Mauro Piangerelli è il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Mirco Soprani di Solidarietà Popolare, Lara Piatanesi del P.D.-Castelfidardo bene in comune, Lorenzo Catraro per Cittadini Attivi-Uniti per Castelfidardo. L’esposizione delle linee programmatiche, preceduta da un minuto di silenzio in memoria delle vittime della strage di Dacca a condanna del terrorismo, ha toccato corde attuali e personali, oltre che progettuali. “Ciascuno di noi è stato scelto per migliorare le condizioni e il benessere della città – ha detto Ascani -; ereditiamo una comunità solidale e costruttiva e da qui ripartiamo per applicare nuove idee, ambiziose e lungimiranti. Sappiamo di non conoscere a fondo le dinamiche amministrative e di non poter risolvere d’incanto ogni problema, ma proprio per questo ci impegniamo ad ascoltare, condividere e promuovere la partecipazione. I primi cento giorni saranno improntati alla continuità delle azioni intraprese nell’ottica di ottimizzazione delle risorse e dei servizi, riducendo gli sprechi e affrontando la priorità principale: il disagio sociale. Fa male sapere che proprio in questa giornata un’anziana è morta nella solitudine ma è il sintomo di una situazione che può esplodere”. Fra le azioni innovative citate dal Sindaco, il reddito di cittadinanza, l’accesso al micro-credito per le imprese, un punto Sos Equitalia per una riscossione coscienziosa, uno sportello dedicato all’accesso ai finanziamenti comunitari, una comunicazione più diffusa e incisiva, il question time pubblico, misure preventive alla ludopatia, il risparmio energetico ecc, tenendo sempre a mente il patrimonio culturale, artigianale, ambientale, educativo. 

Roberto Ascani
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto