Regione Marche

Altre Notizie

20 Giugno 2007

VII convegno nazionale dei “mini Sindaci”
Comunicato

CASTELFIDARDO – Stanno imparando a “colorare il futuro”, come recita lo slogan della campagna nazionale: nella giornata di ieri (mercoledì) sono riusciti perfettamente nell’intento avvolgendo il centro storico con la loro dirompente vitalità. La città della fisarmonica ha ospitato uno dei momenti salienti del VII convegno nazionale dei “mini Sindaci dei parchi d’Italia: coloriamo il nostro futuro, solidarietà con la natura”, in corso di svolgimento presso il parco del Conero, con spostamenti programmati nelle varie sedi delle scuole in rete della Provincia di Ancona. Un incontro dalla straordinaria valenza formativa, particolarmente orientato sulle tematiche ambientali al fine di crescere ed educare le giovani coscienze, ma anche un grande crocevia di culture data la presenza dei mini-sindaci di 47 città italiane, degli 8 presidenti dei parchi capofila e relativi insegnanti. Nella circostanza, l’elettorato degli studenti si è riunito per rinnovare la carica più alta, quella di mini-presidente della Federparco nazionale. Castelfidardo ha così vissuto una doppia gioia, dato che la maggioranza dei voti è andata Paolo Luparello, alunno di I dell’Istituto Comprensivo Castelfidardo, dalla cui adesione al progetto è scaturita la miccia di un impegno così importante. Il Sindaco Mirco Soprani ha aperto le porte del Salone degli Stemmi, salutando con entusiasmo la vastissima platea e tracciando una brevissima presentazione del territorio. “La sfida che dovete fare vostra, cari giovani, è quella di operare le scelte nell’interesse di tutti e di carpire dalla politica ciò che c’è di buono, scartando le polemiche, i litigi e l’attaccamento alle poltrone”, ha detto Soprani consegnando poi un riconoscimento ai rappresentanti degli otto Parchi (Madonie, Gargano, Dolomiti, Sila, Maiella, Taburno, Stelvio e Conero) e alla coordinatrice Nazionale Franca Albanese. “Chi l’avrebbe mai detto – ha osservato quest’ultima – che dopo sette anni il nostro progetto avrebbe avuto una tale evoluzione? Segno che è vero e viene dalla scuola vera”. Il mini-Sindaco ora mini-presidente nazionale Paolo Luparello ringraziando chi l’ha votato (e anche chi non l’ha fatto!), si è detto “convinto che possiamo dialogare con successo soprattutto in tema d’ambiente”. Dopo la cerimonia ufficiale, festa e balli in una piazza della Repubblica vestita d’allegria. Dal palco, il grande Alvin Crescini (nella doppia veste di padre e conduttore) ha diretto il “traffico” delle esibizioni: ogni scuola ha portato un saggio delle proprie tradizioni e delle proprie abilità artistiche. La prossima edizione del convegno nazionale si svolgerà a Zagarise, provincia di Catanzaro.

 

Lucia Flaùto
adminComune

Città di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto