Regione Marche

Altre Notizie

25 Gennaio 2008

Tirreno – Adriatico, verifica tecnica a Castelfidardo
Comunicato

Si annuncia come un grande evento e in quanto tale viene preparato con certosina cura. Lo staff organizzativo della Rcs Sport ha effettuato in mattinata un sopralluogo di carattere tecnico lungo il percorso sul quale si correrà lunedì 17 marzo la penultima tappa della Tirreno-Adriatico. Una verifica di fattibilità cui Castelfidardo si è fatta trovare pronta, vista la collaudata esperienza maturata con la Due Giorni e la disponibilità dell’Amministrazione Comunale che fra l’altro ha già provveduto ad anticipare la data del consueto mercato settimanale per consentire l’arrivo della carovana. “Con gli amici dello Sporting Club Sant’Agostino – ha detto il Sindaco Mirco Soprani che ha accolto gli ospiti presso il Salone degli Stemmi – abbiamo puntato ad avere un appuntamento di qualità: questo lo è a pieno titolo. Un evento di notevole prestigio che la città attende già impaziente e che il Comune si adopererà per rendere migliore”. Il direttore organizzativo della Rcs Mauro Vegni – accompagnato nell’occasione dal coordinatore Figini, dai responsabili della zona d’arrivo e della segreteria generale Mealli, Breglia e Cagnanidi, dall’ex corridore Giannelli addetto alla logistica e dai tecnici Rai per la ripresa in movimento – ha illustrato i contenuti della tappa, che partirà da Civitanova, si sposterà nell’entroterra (San Severino, Camerino, Cingoli, che l’anno scorso per un errore di percorso fu saltata, Filottrano e Padiglione di Osimo) per poi entrare nel territorio fidardense all’altezza dell’incrocio del Gatto Nero. Da qui, si sale per un primo passaggio di 9 km a Porta Marina attraverso Acquaviva, Campanari, Crocette e Fornaci, ripetendo poi il circuito di 14 km e 700 per quattro volte con traguardo a Porta Marina. Circa 200 km complessivi con strappi in salita nei 68 km fidardensi che “lasciano il segno sulle gambe”,  pensati non per velocisti ma per rendere “nervosa e briosa” la gara, che di fatto, senza nulla togliere alla passerella finale di San Benedetto, sarà quella “più interessante dal punto di vista agonistico – sono parole di Vegni – in cui i corridori si giocheranno le chances di vittoria finale e dove chi ha velleità di classifica potrà esprimere il suo valore”. Operativamente, le strutture arriveranno già nel tardo pomeriggio di domenica 16, dopo la crono di Recanati. La 43a edizione della Tirreno-Adriatico si sviluppa infatti dal 12 al 18 marzo su 7 tappe, di cui 5 nelle Marche ed una stima di 180 partecipanti, i migliori in assoluto vista poi la prossimità della Milano-Sanremo: l’iridato Bettini in testa col fedelissimo beniamino locale Andrea Tonti. Un evento dall’imponente impatto mediatico. Rai 3 Sport seguirà la corsa con elicotteri e mezzi mobili confezionando una diretta di un’ora abbondante. Ed è proprio in funzione del palinsesto Tv che verrà determinato l’orario di partenza: verosimilmente, intorno alle 10.30, per entrare nel circuito fidardense alle 14/14.30 e chiudere alle 16.00. Ovvia la soddisfazione dello Sporting Club S’Agostino, alla guida del comitato organizzatore locale: “E’ nostra intenzione – rilancia il presidente Bruno Cantarini – rendere non episodica questa iniziativa, ma riportarla spesso nella nostra città, grazie al sostegno di sponsors, Regione, Provincia e Comune”.

Lucia Flaùto
Comune di Castelfidardo
Tirreno – Adriatico, verifica tecnica a Castelfidardo
Aree Tematiche di riferimento

Comune di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto