Regione Marche

Altre Notizie

3 Gennaio 2020

Le tradizioni come radici del futuro alla scuola d’infanzia Acquaviva

Un’atmosfera serena e gioiosa quella di domenica 15 dicembre dove i bambini della scuola dell’infanzia Acquaviva, presso la sala parrocchiale di Crocette, sono stati protagonisti di drammatizzazioni, canti, poesie e balli natalizi. “Le tradizioni come radici del futuro” questo il messaggio che i bambini e le insegnanti hanno voluto lasciare ai familiari e lo hanno fatto portando sul palco i simboli di questa festa: dalla creazione dell’albero con le luci al presepe vivente con tutti i personaggi provenienti da tutto il mondo includendo, con soddisfazione, anche i bambini e le famiglie di altre religioni, perchè il Natale vuol dire tanti cuori in un’unica voce. Molta emozione da parte dei genitori che si sono complimentati con i bambini per l’ottima esibizione e per l’entusiasmo mostrato. Un grazie particolare va alle maestre per la cura e l’impegno e soprattutto per la fatica dei cambi dietro le quinte, considerando che alcuni piccoli attori avevano anche due anni e mezzo essendo anticipatari. Ancora una volta lo spirito di gruppo e l’affetto creatosi tra la scuola e la famiglia hanno determinato l’ottima riuscita della festa. Tradizione e peculiarità di questo piccolo plesso è infatti la collaborazione tra insegnanti e genitori che fornisce ai bambini un alto spessore formativo e morale. La festa si è conclusa con l’immancabile visita di Babbo Natale che, con grande gioia dei bambini, ha portato un piccolo dono per ognuno di loro, offerto dal comitato di quartiere Acquaviva. Anche i bambini hanno donato ai genitori una loro foto natalizia in una cornicetta addobbata con materiali di riciclo e tanta spontaneità e creatività come prevede il modello innovativo Senza Zaino adottato ormai da diversi anni.

Ricordiamo che la Scuola Infanzia sarà aperta per i Genitori che vorranno visitarla Giovedi 09 Gennaio dalle ore 09.00 alle ore 12.00.

I genitori della Scuola Infanzia Acquaviva

Galleria Fotografica

Foto

Foto

Foto

Foto

Foto

Foto

Foto

Lucia Flauto

Comune di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto