Regione Marche

Altre Notizie

5 Ottobre 2009

Il tour delle "eccellenze" è partito da Castelfidardo
Comunicato

Sulle note del capriccio in la minore di Nicolò Paganini, eseguito dalla fisarmonica di Mirco Patarini, ha preso il via questa mattina, dal Comune di Castelfidardo, la visita nelle Marche di una delegazione di 15 giornalisti esteri di prestigiose riviste di moda, arredamento, arte, gastronomia, cultura e turismo.
La missione di giornalisti esteri è la prima iniziativa di un progetto che la Regione Marche e l’Istituto per il commercio estero (Ice) di Ancona stanno mettendo in atto per promuovere all’estero il marchio di qualità “Marche Eccellenza Artigiana”, che contraddistingue la produzione artigianale tipica e di qualità della regione.
“Facciamo conoscere le nostre eccellenze in tutto il mondo – ha detto l’assessore all’Artigianato, Fabio Badiali, salutando la delegazione – Castelfidardo è un esempio di come l’artigianato sia una di queste. La Regione, l’Istituto per il commercio estero, gli altri attori del territorio, dopo aver messo a punto il marchio d’eccellenza artigiana e i relativi disciplinari, lavorano alla valorizzazione delle imprese artigiane. Oltre che con i finanziamenti, lo facciamo tramite una legge regionale di tutela delle botteghe dei maestri artigiani, creando delle vere e proprie botteghe scuola. Gli amici giornalisti esteri da oggi fino a giovedì hanno la possibilità di visitare il territorio e i luoghi dove i maestri artigiani realizzano le proprie creazioni, sintesi di cultura, tradizione, capacità manuale”.
Oltre a Badiali, hanno preso parte all’evento, il sindaco di Castelfidardo, Mirco Soprani, il direttore Ice Ancona, Adriano Massone, il dirigente del servizio artigianato della Regione Marche, Fabrizio Costa, rappresentanti del mondo dell’artigianato marchigiano.
“Il settore artigiano delle Marche – ha detto Massone – è uno dei più importanti in Italia. Obiettivo del governo nazionale e locale è quello di tutelarlo, specie nelle sue varianti tipiche, artistiche e di qualità, per la loro valenza non solo economica, ma anche storico culturale”.
Dopo il saluto del sindaco Soprani e la presentazione del marchio e di uno spaccato dell’artigianato nelle Marche da parte di Carla Stramignoni – responsabile del progetto per la Regione Marche – la delegazione ha visitato il Museo della fisarmonica fidardense. Nel pomeriggio tour nell’anconetano e maceratese.
I giornalisti esteri provengono da Canada, Stati Uniti, Giappone, Austria, Norvegia, Danimarca, Francia, Svezia e Finlandia. Si tratterranno nelle Marche per quattro giorni con visite al territorio e alla realtà artigiana, tipica e di qualità.
Nei prossimi giorni i giornalisti avranno modo di visitare botteghe artigiane della regione, laboratori di ricami, decorazione, tessitura, restauro, oreficeria, attraverso itinerari che faranno apprezzare con mano la realtà marchigiana tra artigianato, storia, cultura e gastronomia. Previste visite al Museo di Rocca Varano, al Museo Civico di Urbania e al Museo del Pizzo a Tombolo ad Offida. Attualmente le Marche contano oltre 5mila botteghe di artigianato artistico e tradizionale con circa 9mila addetti.

Consulta la raccolta fotografica dell’evento.

Fabio Belfiori Regione Marche
Comune di Castelfidardo
Il tour delle "eccellenze" è partito da Castelfidardo
Aree Tematiche di riferimento

Comune di Castelfidardo

torna all'inizio del contenuto