Palazzi >> Istituto S. Anna

Nel 1835 il consiglio comunale cominciò ad affrontare il problema dell’istruzione elementare che le suore di San Benedetto riservavano soltanto alle fanciulle di nobile famiglia. Successivamente si incontrarono a Loreto mons. Luigi Zampetti e la marchesa di Barolo che voleva fondare un nuovo istituto delle suore di S. Anna della Provvidenza nelle vicinanze del Santuario Mariano di Loreto allo scopo di istruire ed educare l’infanzia e la gioventù.

Monsignor Zampetti, sollecitato dal priore della città Attilio Sciava, persuase la marchesa a scegliere Castelfidardo quale sede dell’istituto che si sarebbe assunto l’incarico dell’insegnamento elementare gratuito ai figli del popolo. 
Fu Silvio Pellico, segretario della Marchesa, a provvedere all’acquisto del palazzo. Le prime suore giunsero a Castelfidardo nel 1850 ed iniziarono subito la loro preziosa opera che tuttora continua. 

La Beata Enrichetta Dominici 
Quando nel 1855 infierì in città una terribile epidemia di colera e nessuno era disposto ad offrirsi per l’assistenza per timore del contagio, furono le suore ad assistere i colerosi.
Cessata l’epidemia, l’intera popolazione rimase ammirata dallo spirito di sacrificio di queste umili suore di cui la Veneranda Madre Enrichetta Dominici, beatificata nel 1978, era l’instancabile animatrice.