Avis, l`emozione condivisa della prima donazione

Nisi

Una giornata dedicata ai nuovi donatori, un momento di solidarietà condivisa per testimoniare valori universali e un impegno quotidiano. La sezione comunale Avis di Castelfidardo scende in campo sabato 23 febbraio alle 8.30 con una iniziativa che ha per protagonisti i giovani: un gruppo composto da una quindicina di neo-maggiorenni effettuerà insieme la prima donazione al Centro Prelievi (presso ex Ospedale di via XXV Aprile) alla presenza dei dottori Gianluca Riganello e Luca Ciniero, primario e responsabile dei centri di raccolta. “Un`idea nata da un desiderio espresso dai ragazzi stessi, che dimostrando interesse verso un argomento che promuoviamo ogni anno negli appositi incontri programmati nelle scuole, hanno deciso di offrire questa prova di sensibilità concreta”, spiega il presidente Giordano Prosperi.

Di qui l’input di istituire una giornata che potrebbe diventare un piacevole rito di “iniziazione”, affinchè si diffonda sempre più la cultura della donazione di sangue: un atto semplice che non costa nulla ma può contribuire a salvare tante vite. La sezione Avis di Castelfidardo conferma così la sua vivacità: come emerso in occasione della festa sociale, la famiglia dei donatori attivi conta oltre 950 unità, di cui 66 nuovi iscritti.

Nella foto Nisi, un`immagine dell`ultima festa del donatore



lunedì 18-02-2019 , Lucia Flaùto