Claudio Jacomucci e Kathleen Delaney - sabato 14 ottobre 2006

 Claudio Jacomucci si è diplomato in fisarmonica al Conservatoire Nationale de Grenoble nel 1992 con la menzione Médaille d'Or à l'unanimité.
Ha studiato fisarmonica con Jean Luc Manca, Vladimir Zubitsky e Mogens Ellegaard. Dal 1997 al 2000 si è formato come insegnante di tecnica Alexander all’ATCA di Amsterdam sotto la guida di Tessa Marwick e Paul Versteeg, ottenendo la certificazione e l'abilitazione professionale di STAT. Ha studiato la musica classica dell'India del Sud (carnatica) al conservatorio Sweelinck di Amsterdam. Ha vinto diversi concorsi internazionali come il Grand Prix International d´Accordeón di St. Etienne (Francia 1988), trofeo Mundial C.M.A. a Cuenca (Spagna 1990), premio Cittá di Castelfidardo (Italia 1990) ed Arrasate Hiria (Paesi Baschi 1994). Ha collaborato con compositori come Luciano Berio, Franco Donatoni, Gyorgy Kurtag, Luis De Pablo, Boris Porena, Mario Pagliarani, Lucio Garau, Gabriele Manca, Giorgio Tedde, Carlo Crivelli, Francesco Lalicata, Akemi Naito, Nicola Sani, Oliver Schneller, Maxim Seloujanov, Francoise Barriere, presentando prime esecuzioni di opere spesso a lui dedicate. Ha suonato con Michel Godard, Pierre Favre, Diego Conti, Francesco Dillon, Gabriele Mirabassi, Marco Cappelli, Joel Rubin, trio d’archi della Ostrobothnian Chamber Orchestra, Fontana Mix Ensemble, Zephir Ensemble, AlterEgo Ensemble. Il suo libro "Tecnica 1" sulla tecnica della fisarmonica è pubblicato da Bèrben. E' docente e direttore artistico della scuola superiore di fisarmonica all'istituto pareggiato "G.Lettimi" di Rimini.

 Sul palco dell’Astra, Jacomucci si esibisce con la danzatrice Kathleen Delaney, laureata con lode in semiotica della danza presso il D.a.m.s. di Bologna nel 2005. Oltre ad aver seguito corsi di danza classica, contemporanea, contact improvisation, aikido e yoga, si è specializzata in composizione interdisciplinare, seguendo dal 1998 al 2001 il corso di formazione “L’arte del prcepire” diretto dalla coreografa Ornella D’Agostino e dal 2002 al 2006 l’insegnamento del danzatore-attore Julyen Hamilton (Girona, Montepellier, Amsterdam). Ha studiato tecniche vocali con Gabriella Bartolomei e Shelley Hirsch. Dal 2002 crea con Claudio Jacomucci gli spettacoli Madame Sosostris (2002), Road Runner (2003), Circulation (2003), Eliot on the moon (2004), Egos (2004), Euridice nella terra (2005), rappresentati in diverse rassegne di musica e teatro.

Dal 2004 collabora con il teatro del Tempo per il quale ha creato diversi apprezzati assoli in spettacoli internazionali. Attualmente si sta formando come insegnante presso l’Alexander Technique Centrum di Amsterdam.

 

Chiudi Finestra - Close Window