Il premio Oscar Vasco Mirandola giovedì al Boccascena

Mirandola

Un premio Oscar al circolo Boccascena di via Montebello. Accade giovedì 2 agosto alle 19,30 quando Vasco Mirandola offrirà uno speciale evento a sorpresa, pillole del suo spettacolo “Dal superbo al supefluo” di poesia in gioco tra comicità ed ironia.

Attore e poeta di origine padovana, premio Oscar per il film Mediterraneo di Gabriele Salvatores,Vasco Mirandola si autodefinisce "l’unico poeta con la licenza estendibile alla pesca": accompagnerà gli spettatori in un divertente exursus sugli autori che hanno giocato con le parole, dai primi del novecento a oggi. Poesie, aforismi, calembour, nonsense, disguidi semantici, associazioni libere, parodie, giochi fonetici, il gusto per la sterzata comica che si unisce ad una leggerezza del tono improntato ad una sorta di gentilezza.L’autore si insinua tra le pieghe delle parole, le stana, le gonfia, le allaga, le illude, le spela, le spiega le allegra, le pettina, le intimidisce, le intontisce, le induce, le illude, le incolpa ma dopo chiede sempre scusa.                                                                  

Lo spettacolo si inserisce nel contesto dell’ultimo appuntamento stagionale di Girogustando, accompagnato da apericena e musica in Vicolo Montebello.

Vasco Mirandola attore - poeta di Padova - Ha lavorato in televisione, teatro, cabaret, nel cinema (premio Oscar con Mediterraneo di Gabriele Salvatores). Ha pubblicato tre libri di poesie: Non Urlare che mi rovini il prezzemolo, Il solito tram tram il 16 il 16, Carpe diem trote gnam, E se fosse lieve . Collabora con danzatori, musicisti, cultori, videomaker. Nelle sue produzioni artistiche unisce linguaggi diversi, alimentando una visione “poetica” del teatro in tutte le sue forme. Biografia completa su: http://www.vascomirandola.it/curriculum.html



mercoledì 01-08-2018 , Circolo Boccascena