Doppio live sabato all`On Stage

On Stage
Sabato 10 marzo dalle 23 con ingresso libero, un doppio live all`On Stage per una serata specialein collaborazione con Petecuta Media Music. Da Trieste arrivano la Scimmiada Ancona e i Babyscreamers.
“La Scimmia” nasce a Treviso nel 2015 ed è composta da Gabriele Marino, Andrea Albane, Enrico Poletto e Federico Scuderi.
La produzione dei brani è caratterizzata da un sound principalmente rock con venature pop ed elettroniche accostate a testi in italiano, frutto di esperienze personali che hanno fatto parte della vita di Gabriele.
Nel settembre 2015 la band entra al Lignum Studio di Villa del Conte (PD) e regista il suo primo disco insieme a Giulio Ragno Favero e Massimo Berti.Il 22 febbraio, insieme alla collaborazioni delle etichette, SISMA e Dischi Soviet Studio, esce il primo omonimo disco della band e insieme a questo le prime opinioni della stampa:Suonano bene e sanno comporre il rock con personalità e soprattutto fanno cantare. Cosa c`è di più figo di poter cantare forte durante un concerto o chiusi in macchina mentre al semaforo quello a fianco ti guarda male? Nulla. [ RockIt ]
LaScimmia è l’essenza della rappresaglia, un’anima che sa scherzare ma quando si arrabbia fa male [ SpazioRock ]. La qualità c’è, pure l’attitudine radiofonica, gli arrangiamenti sono impeccabili [ RockOn ]
I singoli con video estratti sono “Fiori Nuovi” e “Tempokane” diretti da Mauro Lovisetto.L’attività live de La Scimmia li porta presto a calcare diversi palchi, tra cui Sherwood, New Age, Home Festival e aprire live di band come Ministri, Management del dolore post operatorio, Gazebo Penguins, Giorgieness e altri. Nel 2017 la band torna in studio in più sessioni insieme al produttore Riccardo “Ricky” Damin (Grammy Awards per “Uptown Funk” - Bruno Mars e Mark Ronson) ultimando le registrazioni del secondo lavoro nel dicembre dello stesso anno. La Scimmia è pronta a uscire nuovamente nell’autunno nel 2018.
Babyscreamers - Per chi ama la musica rock non imbalsamata, stereotipata, e non adatta per orecchie pigre, Babyscreamers sono il geniale parto dellʼetichetta anconetana Blackhousexp, che con una produzione volutamente low-fi, ci regala un autentico gioiello, parto della vulcanica mente di Roberto Quercetti (QUT), che affiancato dalla ritmica risoluta di Nicola Paggi al basso e Sabo alla batteria, fanno piazza pulita di un sacco di luoghi comuni circa stili e canoni musicali. Graffiante e raffinata, sperimentale e perfettamente dentro i canoni del rockʼnʼroll allo stesso tempo. Un frullato di P.I.L. e Stooges con rimandi agli ʼStones inaspettato, suonato come i riffs di Marc Bolan per la ultra funky nutbush city limit di Ike e Tina Turner.



mercoledì 07-03-2018 , On Stage