Dopo Burian.... le operazioni di voto

foto Nisi

 Progressivo ritorno alla normalità dopo la sfuriata di freddo siberiana. La viabilità è ripristinata sostanzialmente nell’intero territorio comunale, sia pur con le dovute cautele e con un occhio di riguardo agli accumuli di neve ai lati delle strade e al distacco di lastre di ghiaccio - i cosiddetti “bromboli” – dai tetti.

Un’operazione di disgelamento che dovrebbe essere accelerata nelle prossime ore dalle piogge e dal rialzo delle temperature, ferma restando l’ordinanza del sindaco Ascani che nella giornata di domani – sabato – ha sospeso l’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado e la chiusura sia pedonale che veicolare del civico cimitero e del Parco del Monumento.

Soppresso anche il mercato settimanale del lunedì a causa dei residui di ghiaccio che ne renderebbero disagevole l’allestimento nell’area a ciò deputata del centro storico.

Superata la fase di emergenza, dopo il tour di force di questa intensa settimana che sotto la regia dell’Amministrazione Comunale ha impegnato h24 presso il C.O.C. di piazzale Leopardi agenti di Polizia Locale, personale dell’Ufficio tecnico e volontari del gruppo di Protezione Civile (circa 600 ore non-stop ed oltre 500 km percorsi secondo un calcolo di massima del coordinatore Thomas Galassi), l’attività si concentra ora sullo sgombero della neve dai marciapiedi e sull’allestimento dei seggi presso le 16 sezioni elettorali in vista delle operazioni di voto di domenica.

A tal proposito, l’Amministrazione ricorda a chi avesse smarrito la tessera elettorale o esaurito gli spazi, che può richiederne il duplicato all’ufficio elettorale aperto a tal fine oggi e sabato dalle ore 9:00 alle 18:00 nonchè domenica dalle 7:00 alle 23:00.

Foto Paolo Nisi



venerdì 02-03-2018 , Lucia Flaùto