Domenica mostra-concerto per il giorno della memoria

memoria

Non una sola data ma un’intera settimana puntellata di eventi per ricordare degnamente il giorno della memoria in una molteplicità di forme espressive. Il primo atto domenica 21 in Auditorium San Francesco ad ingresso libero con la mostra (dalle 17) dedicata alle vittime delle persecuzioni nazifasciste e il concerto (ore 18) del duo Natalya Chesnova (fisarmonica) - Nicola Portonato (chitarra e voce).

Un progetto collaudato frutto di un’accurata ricerca storica e musicale. I brani attingono ad un repertorio strumentale di canzoniklezmer in yiddish e russo, toccando gli stili più in voga all’epoca: dallo swing al musical, dalla romanza al canto più prettamente popolare. Si dimostra così l’integrazione delle comunità ebraiche nel tessuto sociale e culturale e l’assurdità della tragedia da cui furono travolte senza motivo e preavviso. La musica ripercorre le angherie della Shoah, penetrando sin dentro i lager con le canzoni che gli internati componevano o adattavano alla loro situazione di condannati. Il concerto ha come suo naturale completamento una mostra di immagini originali. Una sezione raccoglie foto tratte dall’Archivio nazionale della Seconda Guerra Mondiale di Minsk (Bielorussia) che documentano la realtà dalle persecuzioni e delle deportazioni in una città di frontiera verso l’Europa occidentale e che accusò ancor più duramente il colpo inferto dalle armate naziste. Un’altra sezione descrive con l’arma dell’ironia la sconfitta di una ideologia di morte e sopraffazione supportata da una propaganda retorica e vuota con una serie di stampe di opere grafiche satiriche di un trio di disegnatori sovietici il cui lavoro evidenzia in maniera sprezzante ed efficace i tratti più grotteschi, vili e sgradevoli del nazismo.



venerdì 19-01-2018 , Lucia Flaùto