Tracce di 800, la rievocazione storica raddoppia

Tr 800

Tracce di 800 cala il tris e raddoppia. La rievocazione storica che in brevissimo tempo è divenuta un fiore all’occhiello del palinsesto culturale e dell’estate castellana, si annuncia quest’anno in doppia data. Due giornate – venerdì 18 e sabato 19 agosto - per valorizzarne più compiutamente l’offerta, gustare le molteplici proposte e calarsi con maggiore forza nelle suggestive atmosfere del 1886. La manifestazione organizzata dall’omonima associazione in collaborazione con l’Amministrazione Comunale sposta le lancette dell’orologio per rivivere un tempo che custodisce il segreto di origini, mestieri e tradizioni locali. Il pullulare delle botteghe artigiane dove iniziava la prodigiosa produzione di fisarmoniche, l’arrivo dell’acqua potabile e l’inaugurazione dell’acquedotto: segnali di prosperità che Tr800 riporta alla luce con oltre 500 figuranti in costume d’epoca, il palio dell’acqua, l’allestimento degli otto quartieri, performance teatrali, balli, mostre, contest fotografici, animazione itinerante, punti ristoro a tema, birra a caduta e tante altre chicche ricostruite con minuziosa accuratezza. “Il lavoro di ricerca storica non si è mai fermato – spiega il presidente dell’associazione Carlo Zenobi – coinvolgendo un numero sempre maggiore di persone in un percorso culturale che fa riaffiorare quel modello di società rurale che non c’è più ma riporta a galla antichi talenti, ingegni ed abilità da rivalutare, come il laboratorio di tessitura che abbiamo recentemente riaperto”.

Anche in questa III edizione di Tr800 il vivace clima del borgo ottocentesco si legherà efficacemente all’attualità in un felice connubio tra memoria e realtà concreta, vedi l’Istituto Sant’Anna, fondato in quegli anni dalla contessa Giulia di Barolo e Silvio Pellico (ci saranno anche loro!) che a tutt’oggi continua ad occuparsi egregiamente dell’educazione di tanti bimbi.

Durante la due giorni ad ingresso gratuito, l’Amministrazione garantisce un servizio di bus navetta anch’esso gratuito dal parcheggio di via Montessori e di via XXV Aprile.

Per chi vuole tenersi aggiornato e conoscere il ricco programma, è in piena attività la pagina facebook Tracce di Ottocento ed è disponibile l’app dedicata scaricabile da http://mobincube.mobi/H2Q2CL



martedì 25-07-2017 , Lucia Flaùto