Pagine di Siria con Asmae Dachan giovedì in biblioteca

Asmae

L`associazione culturale "Abitiamo il Bene comune" organizza giovedì alle 21.15 presso la Biblioteca Comunale di via Mazzini 5 (ingresso libero), un incontro con la giornalista e scrittrice Asmae Dachan, nata ad Ancona da genitori siriani. Collaboratrice di importanti testate come "Panorama", "Il Fatto Quotidiano", "Antimafia2000" e "Tellus Folio", ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti per il suo impegno e la sua testimonianza "tra macerie e speranze" dalla sua Siria che così descrive nel suo blog.

"Potrei paragonare la mia vita a un ponte, teso, intento a collegare due sponde: la Siria, mia terra d’origine e l’Italia, mia patria adottiva.
Potrei paragonarla anche ad un arco: anch’esso teso, con le sue estremità che si uniscono solo se flesse; nel suo essere curvo diventa uno strumento utile, capace di far arrivare lontano le sue frecce.
In questa tensione nasce il mio essere giornalista: a cavallo tra due mondi, intenta ad ascoltare, osservare, indagare due mondi e raccontarli.
Non concepisco i muri; non concepisco la staticità. Tutto è il contrario di ciò che sembra. Tutti odiano tutti perché credono di avere più ragione degli altri. Tutti cercano di fare rumore.
Il mio essere giornalista mi porta ad ascoltare chi non ha voce, raccontare ciò che non viene detto, rinnegare l’evidenza e cercare ciò che va oltre “le cose note”.

Asmae Dachan

L`associazione no profit "Abitiamo il bene comune" si propone di favorire la crescita sociale e culturale della comunità con particolare attenzione alle categorie svantaggiate . Intende dar vita ad iniziative di sensibilizzazione e si adopera, attraverso conferenze, dibattiti, letture pubbliche, incontri con autori, cineforum, a diffondere una mentalità che favorisca l’abbattimento di ogni forma di discriminazione, emarginazione e violenza, anche attraverso l’incontro tra esperienze diverse.



lunedì 06-02-2017 , Lucia Flaùto