Domenica il 4° Trofeo Garofoli Porte di ciclismo

Garofoli

E’ un connubio che molti neppure conoscono. Eppure lo Sporting Club S. Agostino, da 37 anni mente e cuore della “Due Giorni Marchigiana”, da 18 anni è anche la società che prepara con scrupolo i giovani ciclisti nella fascia esordienti (13 – 14 anni).

Per la società fidardense dunque i sacrifici non sono, come molti credono, solo nell’organizzazione delle gare, ma soprattutto nel garantire l’aspetto più difficile, quello formativo.

E di giovani ciclisti promettenti in questi anni lo Sporting Club ne ha sfornati davvero tanti. Si pensi solo che nell’ultimo G.P. Città di Castelfidardo, ha gareggiato il ventenne Francesco Giordano (Bevilacqua Sport), arrivando in volata al nono posto. Ebbene il giovane corridore oggi Under 23, in forza alla società abruzzese, bacino di “rifornimento” della blasonata Colpack, è il frutto anche del vivaio fidardense.

Il percorso è quello di tanti altri da queste parti. Attività dei giovanissimi ad Osimo Stazione, poi esordiente allo Sporting Club, infine da allievo alla società ciclistica Recanati Marinelli-Cantarini. Lo stesso percorso compiuto negli ultimi anni, fra gli altri, da Antonio Pio Bevilacqua (nel 2016 impostosi al 2° trofeo Garofoli), Paolo Marchetti (lo scorso anno primo a Staffolo) e dal vero puledro di razza Gianmarco Garofoli, leader nazionale nella classifica allievi di primo anno 2017, e riconfermatosi pure in questa stagione campione regionale.

Questa parte della storia ha inizio proprio nel 2000, anno in cui a Castelfidardo si scioglieva la società ciclistica giovanile Garofoli.

“Per non disperdere quel patrimonio – racconta oggi il presidente Bruno Cantarini - lo Sporting Club decise di assorbire gli esordienti, appoggiandosi invece ai Senza Testa di Osimo per la categoria giovanissimi, a cui si garantì nelle prime battute anche un sostegno economico”. 

Il collante di tutta questa operazione fu proprio un grande direttore sportivo, il compianto Rodolfo Graciotti che nelle ultime stagioni ha lavorato a Castelfidardo. 

E proprio sulle strade fidardense tornano in azione questo fine settimana i giovani allievi per la conquista del 4° Trofeo Garofoli Porte. Il via è previsto domenica 17, con partenza alle ore 9 dal Cerretano. Gara individuata dalla Federazione come prova valida per assegnare anche il titolo provinciale di categoria.

Si attendono alla partenza una settantina di giovani corridori che si daranno battaglia in un percorso già apprezzato lo scorso anno, sicuramente molto più tecnico ed impegnativo rispetto al passato, equamente distribuito fra pianura e strappi in salita.

80 i chilometri da coprire. Dopo i primi 8 giri pianeggianti di km 6,2 ciascuno (che interesseranno Cerretano, bivio Laghi e Brandoni), ne sono stati previsti altri 3 ognuno di km 8,4 con lo strappo impegnativo di via Montessori (dove è stato posizionato il Gran Premio della Montagna).

Impossibile ogni pronostico anche a seguito del possibile forfait del portacolori locali, e gran favorito, Gianmarco Garofoli, rimasto coinvolto nei giorni scorsi in un incidente stradale durante un allenamento e che lo ha costretto a ricorrere alla sala operatoria.

Prima dello stop forzato l’atleta locale stava attraversando un momento di grazia tanto da risultare ai vertici della classifica nazionale individuale a punti di categoria dopo la doppietta di Recanati e Bassano del Grappa (settima stagionale), migliorando fin d’ora il dato assoluto dello scorso anno (quando alla fine furono sei i successi centrati).

In attesa del suo possibile ritorno, sulle strade fidardensi si potrà vedere in gara anche uno dei suoi rivali per il titolo nazionale, il giovane ciociaro Lorenzo Germani, anche lui fresco campione regionale allievi per il Lazio.



giovedì 14-06-2018 , Sporting club Sant`Agostino