PagoPa e E-Gov, un Comune sempre più "smart"

pago

All’insegna dell’innovazione tecnologica.L’Amministrazione ha attivato in questi giorni il portale dei pagamenti elettronici “PagoPA” che offre al cittadino un nuovo mezzo per versare il corrispettivo relativo a servizi erogati dal Comune: spese contrattuali, concessioni edilizie, affitti attivi immobili, colonie/centri estivi, sanzioni ufficio ambiente e urbanistica, centro diurno, rimborso stampati, utilizzo impianti sportivi, diritti segreteria urbanistica, rilascio autorizzazioni ufficio traffico, trasporti scolastici, concessioni loculi e cellette, affitti sale attrezzate e canoni antenne. Attraverso una specifica piattaforma tecnologica, il PagoPA consente di effettuare le operazioni on line in modo rapido, facile e sicuro, in qualunque luogo e momento, senza doversi recare presso gli uffici o sportelli, ma semplicemente utilizzando un dispositivo che disponga di una connessione ad internet scegliendo un metodo di pagamento fra i principali in uso via web (bonifici bancari, carte di credito o di debito o prepagate). L’utente può scegliere se operare in modalità anonima o se effettuare una registrazione per avere a disposizione, nell`area personale anche il riepilogo di tutti i pagamenti effettuati e delle relative ricevute.

Entro il mese di marzo verrà inoltre finanziato dal fondo comunitario il bando EGov (azioni a supporto della integrazione dei sistemi della P.A. locale per la gestione dei servizi di E_Government e per la pubblicazione dei dati aperti e la valorizzazione del patrimonio pubblico (Open Data) degli enti marchigiani) di cui Castelfidardo si è reso Comune capofila di una cordata comprendente 12 enti per un totale di 134.460 abitanti. Il progetto prevede attività il cui valore economico supera i 400.000 €. Le azioni che si potranno sviluppare tramite software che consentono di accelerare e rendere più trasparenti le pratiche amministrative, riguardano fra l`altro i servizi di pagamento on line, la fatturazione elettronica, l`accesso agli atti, l`adesione al polo di conservazione Marche DigiP, l`alimentazione della banca dati regionale dei procedimenti e i servizi Sigma ter.

 



venerdì 09-02-2018 , Lucia Flaùto