1942 - IL DOCUMENTARIO "IL PAESE DELLE FISARMONICHE"

Nel 1942 l’Istituto Nazionale Luce, realizza il film documentario “Il paese delle fisarmoniche”. Regia di Giovanni Vernuccio, fotografia di Antonio Schiavinotto, sceneggiatura e montaggio di Giovanni Vernuccio, tecnico del suono Romolo Serafino.
La pellicola  racconta con la voce fuori campo e sottofondo il suono della fisarmonica della nascita dello strumento musicale e dello sviluppo di detta industria a Castelfidardo. 

Inizia con la leggenda che vede il giovane Paolo Soprani a prendere di nascosto l'organetto ad un viandante straniero ospite per la notte della casa colonica in agro recanatese. Nella notte riesce a smontare l'organetto e costruirne uno eguale. Poi il filmato si sofferma su alcuni scorci del centro del paese di Castelfidardo e scene famigliari che vedono protagonista la fisarmonica.

Passa quindi a riprendere lo stabilimento di Settimio Soprani: incomincia con l'inquadratura dell'ingresso degli operai, quindi della lavorazione nel reparto falegnameria , mantici (Manlio Cagnoni), quello delle "voci" (Breccia), accordatura e rifinitura (Primo Andreani). Infine una scena ancora familiare con protagonisti l'adolescente virtuoso suonatore della fisarmonica Gervasio Marcosignori, già bambino prodigio, della figlia del direttore dello stabilimento Armin Suter, mentre la madre è interpretata da  Enrichetta Serenelli abitante alla Figuretta. La pellicola termina con un virgiliano concerto di fisarmoniche a Caracalla di Roma di un gruppo di belle ragazze e di ragazzi attori.
Il documentario è voluto da Mario Soprani figlio di Settimio fratello di Paolo, che ha anche offerto la propria consulenza.
La pellicola fu proiettata a Castelfidardo al Cinema Comunale, sopra il caffè già Filippucci,  prima agli operai della azienda e poi alla popolazione. Più tardi il film verrà dato in distribuzione nelle sale cinematografiche in tutta Italia e all'estero e soprattutto negli Stati Uniti d'America.
Grazie al solerte, appassionato ed esperto Direttore del Museo Internazionale della Fisarmonica, Beniamino Bugiolacchi, il film è stato ripescato e passato in una videocassetta.  I Castellani che volessero prendere visione del meraviglioso ed interessante filmato di sessanta anni fa potranno farlo proprio al Museo su Video.

Recentemente, il filmato è stato pubblicato, in due parti, anche su
"YouTube", il famoso portale internet dove vengono pubblicati e condivisi milioni di filmati da tutto il mondo.
Ecco i collegamenti diretti:
http://it.youtube.com/watch?v=YJsCvWclR5I  (1^ parte)
http://it.youtube.com/watch?v=QhKNnk4T5RE&feature=related  (2^ parte)


Buona visione!

Nella foto: Il giovane Gervasio Marcosignori.

Dott. Renzo Bislani 
Presidente onorario del  Centro Studi Storici Fidardensi.
bislani@tin.it

..